Ecosistemi aumentati: reti che attivano territori - Veneziacamp2010


Anche quest'anno, nell'ambito del VeneziaCamp2010, il network "Ecosistema 2.0", e' stato invitato a coordinare un evento di
sensibilizzazione e diffusione dei modelli a rete aperta e sociale,
cosi' come sono promossi e sostenuti da internet, e che abbiano
incidenza nel territorio.

Il tema di quest'anno, coerentemente con la trasformazione del Veneziacamp in Festival dell'innovazione digitale, e'

"Ecosistemi aumentati: reti che attivano territori", http://www.facebook.com/event.php?eid=107020039346666&index=1

ed e' dedicato a tratteggiare lo stato dell'arte nello sviluppo di reti
aperte nei territori. Fa dunque seguito a quello della passata edizione
del Veneziacamp, dedicato alla Cittadinanza DIgitale, e che aveva il
titolo "Civicita': una citta' glocale tra reale e virtuale" (http://www.facebook.com/event.php?eid=156133468500).

Sara' anche l'occasione per un'altra grande festa del social business networking con gli amici, vecchi e nuovi.

L'evento e' organizzato in 4 panel distinti ma non separati, che andranno a
costituire una "valigetta degli attrezzi" per chi si occupa di reti nei
territori. I temi e i contributi invitati (in ordine alfabetico) sono:

1) Motori di sviluppo e sostegno di reti aperte nei territori
modera: Gino Tocchetti (Ecosistema 2.0)
- Alberto Cottica (Kublai, Min Sviluppo Economico)
- Flavia Marzano (District Lab, Sardegna Ricerche)
- Gabriele Persi (Area Science Park, Trieste)
- Ilda Mannino (Center for Thematic Environmental Networks, VIU)
- Marco Combetto (Informatica Trentina, Trentino as a Lab)
- Michele Vianello (Parco Scientifico Teconologico VEGA, Venezia)
- Paolo Privitera (internet startupper)

2) Sostenibilita' economica delle reti territoriali aperte
modera: Marina Trentin (environment and international cooperation)
- Gianfranco Padovan (EnergoClub Onlus)
- Gloria Testoni (Distretto di Economia Solidale di Verona)
- Mariano Carozzi (Prestiamoci.it)
- Marco Gialdi (Ufficio Sostenibile)
- Nicolo' Borghi (The Hub Milano)
- Stefano Corro' (Rete Energie Veneto)

3) Nuovi servizi territoriali a rete aperta
modera: Walter Giacovelli (LoAd), Gino Tocchetti (Ecosistema 2.0)
- Alberto D'Ottavi (Blooming): nuovi modelli di e-commerce
- Alessandro Cappellotto (Zooppa): crowdsourcing
- Dario Bonaldo (Seedelio): servizi per il mercato dell'energia responsabile
- Linnea Passaler (Pazienti.org): sanita' 2.0
- Walter Giacovelli (LoAd), Susanna Cristalli (Qype): interazioni socializzanti e mobilita' integrata
- Matteo Brunati (Open Web Addicted): economia dei dati liberati dalla PA

4) Nuove culture per le reti aperte
modera: Maddalena Mapelli (Ibridamenti, Universita' di Venezia)
- Annamaria Testa e Ilaria Scopa (In cerca di lei, Nuovo&Utile)
- Emilia Peatini (Rete Storia), Franco Torcellan (Agenzia per la scuola), Adriana Sartore (CivilLife)
- Emina Cevro Vukovic, Lucia Paciello (LunediSostenibili.org)
- Maria Cristina Fregni (Villaggio Artigiano - Cities, Comune di Modena)
- Michele D'Alena (Laboratorio TagBologna, Universita' di Bologna)
- Stefano Bellanda, Andrea Celli (Intercultural Lab, Universita' di Padova)

Ogni giro di presentazioni (brevi, secondo una versione "italianizzata" di
ignite) e' seguito da uno spazio di approfondimento e discussione con i
partecipanti a qualsiasi panel, mantenendo cosi' integro il fil rouge
della giornata.

Si prega di dare conferma sulla pagina dell'evento, creata su facebook
(http://www.facebook.com/event.php?eid=107020039346666). Tutti i
dettagli sono sulla pagina ufficiale del VeneziaCamp2010, all'indirizzo
(http://www.veneziacamp.it).

"Ecosistema 2.0" (http://ecosistema20.ning.com/,
http://www.facebook.com/pages/Ecosistema-20/266644743243) e' un think-tank non convenzionale, sostenuto da una rete di social
business networking, che focalizza su un tema, la convergenza
dell'ecosistema tradizionale e territoriale, e quello digitale e
virtuale, non altrimenti adeguatamente considerato.

La rete sociale che si aggrega intorno a questo progetto, e' aperta trasparente
partecipativa e basata su principi di fiducia e generosita', e per
questo non confligge ma fa sinergia con, e se possibile sostiene le
altre iniziative che sono coerenti con questo approccio. Lo stesso
evento in questione e' da intendere come un dono a tutti coloro che
credono nel potenziale delle reti diffuse nel territorio, e intendono
adoperarsi per lanciare iniziative di questo tipo.


Visualizzazioni: 13

Commento

Devi essere membro di TLL-Sicily per aggiungere commenti!

Partecipa a TLL-Sicily

© 2017   Creato da Jesse Marsh.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio